Fly Safe
AcrOSS the Future

Ambiente per Operazioni Sicure di Sistemi Aerei a Pilotaggio Remoto (SAPR)



L'uso degli UAV si sta oggigiorno orientando anche all'erogazione di particolari servizi nelle aree aeroportuali, come ad esempio per l'ispezione della pista, e in altre aree considerate altrettanto sensibili.

Oltre agli aspetti normativi e procedurali, la così detta situational awareness dell'operatore UAV, è un aspetto fondamentale per una coesistenza sicura tra il traffico con e senza equipaggio. L'operatore deve poter ricevere in tempo reale informazioni contestualmente rilevanti, al fine di intraprendere tempestivamente le azioni appropriate. La realtà aumentata può essere la tecnologia giusta per ricevere questo tipo di informazioni, permettendo al pilota di riceverle ed interpretarle senza dover distogliere la vista dall’UAV.

L’Università del Salento ha presentato, nell'ambito della conferenza scientifica internazionale Salento AVR 2020, un articolo intitolato “AR-based Visual Aids for sUAS Operations in Security Sensitive Areas” in cui è stata proposta una possibile architettura tecnologica e il layout delle informazioni presentate in sovrapposizione alla scena reale, tramite apposito visore AR, di tipo optical-see-through. L’articolo è disponibile sul sito dell’editore Springer a questo indirizzo.

Inoltre, nell'ambito della conferza CogSima 2021, tenutasi dal 14 al 22 maggio 2021, un nuovo articolo dal titolo “Integrated Platform for sUAS Operations in Sensitive Areas with Improved Pilot Situation Awareness” è stato presentato dal team dell'Università del Salento. Il video della presentazione è disponibile a questo indirizzo.



Prosegue alacremente il lavoro dei partner del progetto AcrOSS. È terminata infatti la fase di definizione dell'architettura di alto livello della piattaforma e ora è iniziata quella di progettazione delle componenti.

Vediamo come è composta quindi l'architettura della piattaforma AcrOSS. Si divide in tre "strati", i layer, che comunicano tra loro così come si può vedere nell'immagine.

Il primo (ATM/ATC Layer) fornisce un'interfaccia con il livello sottostante (USS Layer) e uno strumento per la rimodulazione dello spazio aereo per rispondere a eventi imprevisti.

Il secondo strato, gestito dall'UAS Service Supplier (USS), rappresenta l'interfaccia tra le operazioni di volo con e senza equipaggio a bordo. Riceve dall'ATM/ATC le informazioni sui vincoli dello spazio aereo e sul traffico aereo con equipaggio, comunicando le informazioni agli operatori UAS. Allo stesso tempo, l'USS raccoglie dagli operatori i dati di posizione degli UAV, per coordinare le operazioni UAS ed evitare interferenze tra di loro. I dati di posizione sono trasmessi dai droni cooperanti mentre vengono raccolti, tramite un sistema di tracciamento dei droni, da coloro che non sono autorizzati a volare nelle aree sotto il controllo dell'USS.

Il terzo strato è costituito dall'UAV e dalla sua stazione di controllo remoto da terra (GCS), oltre che da una piattaforma aggiuntiva per la fornitura di servizi avanzati sviluppati nell'ambito del progetto AcrOSS, tra i quali i principali riguardano la Situational Awareness ovvero la consapevolezza della situazione rispetto a quanto sta accadendo nell'area di riferimento.


Durante il periodo della pandemia da Covid-19, c'è stato un enorme sviluppo di molti tipi di tecnologie e una accelerata del loro utilizzo, per aiutare la popolazione a gestire il distanziamento sociale, per monitorare il territorio o favorire la telemedicina. In questo contesto che è mutato in maniera così decisa, anche i droni hanno avuto un ruolo importante.

Ad esempio in Australia, presso l'University of South Australia, si sta studiando un particolare tipo di drone - chiamato "pandemic-drone" in grado di riconoscere da lontano le persone affette da infezioni respiratorie. Grazie all'uso di tecnologie avanzate , videocamere, sensori e algoritmi di Intelligenza Artificiale, il drone potrà misurare la temperatura, frequenza cardiaca e respiratoria da una distanza di 5-10 metri e individuare azioni umane come starnutire e tossire.

Invece una compagnia di droni che già da anni si occupava, attraverso la sua flotta, della consegna di medicinali in Africa, è stata utilizzata in Carolina del Nord per il trasporto di forniture anti Covid-19. Oppure in Cina sono stati utilizzati per la disinfezione di aree molto vaste in tempi brevi e con un grande abbattimento di costi.

In generale sono stati molto utilizzati per le consegne a persone in quarantena e per il trasporto merci, per il monitoraggio attivo del territorio in caso di assembramenti.

Questi utilizzi però risultano essere molto più semplici per le zone rurali mentre rimane sempre complessa la gestione e il controllo in aree molto urbanizzate.


Il 12 maggio 2020 sono stati modificati alcuni punti del Regolamento Europeo sui droni ed entrerà in vigore con sei mesi di ritardo rispetto alla precedente tabella di marcia: dal 1° luglio 2020 al 1° gennaio 2021.

Le regole che verranno introdotte obbligheranno i dronisti ad una assunzione maggiore di responsabilità anche per chi utilizza piccoli droni consumer per scopi di svago.

Nel frattempo tutti i droni potranno continuare ad operare nel rispetto delle vigenti normative: "Tutti i tipi di UAS dovrebbero pertanto essere autorizzati a continuare ad operare alle condizioni esistenti per ulteriori 6 mesi. Al fine di consentire agli operatori di UAS di essere in grado di utilizzare UAS non conformi al regolamento delegato (UE) 2019/945 per ulteriori sei mesi, è pertanto opportuno rinviare di conseguenza le date di applicazione del regolamento di esecuzione (UE) 2019/947."

Per quanto riguarda gli hobbisti, il patentino online sarà obbligatorio dal 1 luglio per tutti, esclusi solo i SAPR sotto i 250 grammi. Dalla stessa data sarà obbligatoria anche l'iscrizione a D-Flight e relativo QR Code.


Ai sensi del Regolamento (UE) 2016/679 (di seguito "Regolamento"), questa pagina descrive le modalità di trattamento dei dati personali degli utenti che consultano il sito web del "Progetto Across" (di seguito "Progetto") accessibili per via telematica ai seguenti indirizzi:


https://www.across-project.it/


Le presenti informazioni non riguardano altri siti, pagine o servizi online raggiungibili tramite link ipertestuali eventualmente pubblicati nei siti ma riferiti a risorse esterne al dominio del Progetto.


A seguito della consultazione dei siti sopra elencati possono essere trattati dati relativi a persone fisiche identificate o identificabili.

Titolare del trattamento è IDS INGEGNERIA DEI SISTEMI SPA, capofila del Consorzio per il Progetto Across, con sede in VIA E. CALABRESI, 24, 56121 - Pisa (PI), Email: info@across-project.it.


I dati acquisiti a seguito della visita al presente sito, saranno trattati dal Titolare per promuovere e diffondere le attività ed i risultati del Progetto, per rispondere alle eventuali richieste e garantire il download o la fruizione di documenti e pubblicazioni. Il conferimento di tali dati è necessario e si basa sul consenso dell'interessato.

I dati conferiti per il download di documenti e pubblicazioni potranno essere utilizzati per la segnalazione di ulteriori iniziative e pubblicazioni curate dal Progetto nell'ambito delle proprie attività.

I suoi dati verranno trattati per assicurare il corretto funzionamento della pagina web e dei suoi contenuti. In questo caso, il trattamento dei dati si basa sul legittimo interesse del Titolare.

I dati raccolti potranno essere utilizzati anche per attività di rendicontazione nell'ambito del Progetto, inclusa la fase di valutazione dei Risultati. In questo caso, il trattamento è necessario per adempiere un obbligo legale al quale è soggetto il titolare del trattamento.


Dati di navigazione

I sistemi informatici e le procedure software preposte al funzionamento di questo sito acquisiscono, nel corso del loro normale esercizio, alcuni dati personali la cui trasmissione è implicita nell'uso dei protocolli di comunicazione di Internet.

In questa categoria di dati rientrano gli indirizzi IP o i nomi a dominio dei computer e dei terminali utilizzati dagli utenti, gli indirizzi in notazione URI/URL (Uniform Resource Identifier/Locator) delle risorse richieste, l'orario della richiesta, il metodo utilizzato nel sottoporre la richiesta al server, la dimensione del file ottenuto in risposta, il codice numerico indicante lo stato della risposta data dal server (buon fine, errore, ecc.) ed altri parametri relativi al sistema operativo e all'ambiente informatico dell'utente.

Questi dati vengono utilizzati al solo fine di ricavare informazioni statistiche anonime sull'uso del sito (pagine più visitate, numero di visitatori per fascia oraria o giornaliera, aree geografiche di provenienza, ecc.) e per controllarne il corretto funzionamento. I dati potrebbero essere utilizzati per l'accertamento di responsabilità in caso di ipotetici reati informatici ai danni del sito.

I dati di navigazione non persistono per più di sette giorni (salve eventuali necessità di accertamento di reati da parte dell'Autorità giudiziaria).


Dati comunicati dall'utente

L'invio facoltativo, esplicito e volontario di messaggi agli indirizzi di contatto del Progetto, i messaggi privati inviati dagli utenti ai profili/pagine istituzionali sui social media (laddove questa possibilità sia prevista), nonché la compilazione e l'inoltro dei moduli presenti sui siti del Progetto o dei relativi Partner, comportano l'acquisizione dei dati di contatto del mittente, necessari a rispondere, nonché di tutti i dati personali inclusi nelle comunicazioni.

Specifiche eventuali informative verranno pubblicate nelle pagine dei siti del Progetto predisposte per l'erogazione di determinati servizi.

I dati potranno conservati fino al completo soddisfacimento di tutti gli obblighi derivanti in capo ai Partner dall'esecuzione del Progetto e successivamente cancellati.


I cookies sono piccoli file di testo che i siti visitati inviano al terminale dell'Utente, dove vengono memorizzati, per poi essere ritrasmessi agli stessi siti alla visita successiva.

Non viene fatto uso di cookie per la profilazione degli utenti, né vengono impiegati altri metodi di tracciamento.

Utilizzando questo sito, l'utente accetta che i seguenti cookie siano installati sul tuo dispositivo:

Questo sito non ha accesso ai dati che sono raccolti e trattati in totale autonomia dai gestori delle piattaforme di social network.

Puoi disattivare le funzionalità dei cookie tramite l'apposita pagina messa a disposizione dalla EDAA (European Interactive Digital Advertising Alliance), oppure agendo sulle impostazioni relative alla Privacy del tuo browser di navigazione.

In questo caso, segui le indicazioni riportati ai seguenti link:

Chrome

Firefox

Safari

Internet Explorer

Fatto salvo quanto precede, ricorda che la disattivazione dei cookie potrebbe condizionare il corretto funzionamento del Sito.


Il Titolare potrà comunicare, per le medesime finalità, alcuni suoi dati personali anche a soggetti terzi, che tratteranno i suoi dati personali in qualità di Responsabili del trattamento. L'elenco dei Responsabili del trattamento può essere richiesto al Titolare in qualsiasi momento.

I dati personali raccolti sono altresì trattati dal personale dei partner del Progetto, che agisce sulla base di specifiche istruzioni fornite in ordine a finalità e modalità del trattamento medesimo.


In conformità alla vigente disciplina, sono riconosciuti agli interessati i seguenti diritti: artt. 15 - "Diritto di accesso dell'interessato", 16 - "Diritto di rettifica", 17 - "Diritto alla cancellazione", 18 - "Diritto di limitazione al trattamento", 20 - "Diritto alla portabilità dei dati" del Regolamento UE 2016/679 nei limiti ed alle condizioni previste dall'art. 12 del Regolamento stesso.

Tali richieste potranno essere indirizzate a info@across-project.it


Gli interessati che ritengono che il trattamento dei dati personali a loro riferiti effettuato attraverso questo sito avvenga in violazione di quanto previsto dal Regolamento hanno il diritto di proporre reclamo al Garante, come previsto dall'art. 77 del Regolamento stesso, o di adire le opportune sedi giudiziarie (art. 79 del Regolamento).


Il Progetto Across è gestito dal consorzio di partner con capofila IDS Ingegneria dei Sistemi, cui partecipano l'Università del Salento, Aeroporti di Puglia, TopView, l'Università di Bologna, Exprivia.

I contenuti del Sito - codice di script, grafica, testi, tabelle, immagini, video, e ogni altra informazione disponibile in qualunque forma - sono protetti ai sensi della normativa in materia di diritto d'autore (Legge n. 633/1941 s.m.i.).

La riproduzione dei contenuti pubblicati sul Sito può essere effettuata da chiunque per finalità anche commerciali, a patto che venga sempre citata la fonte e - ove possibile - il link alla pagina del Sito su cui il contenuto è originariamente pubblicato.

A questo sito non può essere applicato l'art. 5 della legge 8 Febbraio 1948 n. 47 poiché l'aggiornamento delle notizie in esso contenute non ha periodicità regolare (art. 1 comma 3, legge 7 Marzo 2001 n. 62). È pertanto esente da registrazione presso il Tribunale e dall'avere un Direttore Responsabile iscritto all'Albo dei Giornalisti come previsto dal succitato articolo.

Il Progetto, e per esso i Partner del Consorzio, non ha alcuna responsabilità per quanto riguarda i siti ai quali è possibile accedere tramite i collegamenti posti all'interno del Sito; in particolare, non è responsabile delle informazioni ottenute dagli Utenti tramite l'accesso ai siti raggiungibili mediante collegamenti ipertestuali.

Il Progetto si riserva il diritto di modificare i contenuti del sito e delle note legali senza alcun preavviso.

Il progetto di Ricerca

Supporto al controllo del traffico droni

Progettazione e sviluppo di un sistema di supporto al controllo dinamico del traffico droni da utilizzare in are critiche costituito da un Decision Support System, per gestire potenziali situazioni di conflitto e ulteriori contingenze dovute ai vincoli dinamici dello spazio aereo che potrebbero impattare più aeromobili che condividono lo stesso spazio aereo, e moduli di ripianificazione dello spazio aereo. Entrambi i moduli sono indirizzati agli operatori ATC.

Supporto al pilota remoto

Attraverso la messa a punto di un modulo di situation awareness e uno per la ripianificazione delle traiettorie da adottare nelle aree critiche. È inoltre prevista la messo a punto di un dispositivo (drone-box) che fornisce informazioni sullo stato degli UAS (identificazione e posizione) alla piattaforma di terra tramite differenti canali di comunicazione. Saranno infine sviluppate soluzioni UAS avanzate e interoperabili per droni tethered e non-tethered che implementano situational awareness avanzata (traffico manned e unmanned) a livello HMI della GCS, azioni autonome di Contingency Management, notifica e autorizzazione per operazioni rapide durante la fase di pre-flight, C&C remoto di UAS tramite rete IP cloud-based.

Investigazione, simulazione e playback

Sviluppo di una piattaforma che consente l’acquisizione cadenzata e sincronizzata di data streams eterogenei per le fasi di analisi; supporta le attività di simulazione; svolge funzioni playback che riproducono, analizzano e investigano scenari reali e simulati.

Gestione notifiche e autorizzazioni

Sviluppo di una piattaforma che consente: agli operatori UAS ed ai piloti di acquisire informazioni attendibili e aggiornate relative alle no-fly zone ed ai vincoli nello spazio aereo e di sottoporre piani di volo per approvazione; agli operatori ATC e agli UAS Service Supplier di autorizzare piani di volo, avere una raffigurazione completa dei voli pianificati e attivi all’interno della propria area di responsabilità, di pubblicare zone no-fly e di informare i voli potenzialmente interessati e far richiesta di manovre di contingenza.

Detezione e tracciamento di droni

Messa a punto di un Drone Tracking System che contribuisce a migliorare la visibilità del traffico di droni, fornendo dati di posizione accurati ed affidabili per droni cooperativi e non e supportando così i compiti delle forze di sicurezza.

Linee guida e raccomandazioni

Definizione di linee guida e raccomandazioni per sostenere le esigenze di normalizzazione e regolamentazione nel campo aeronautico di organizzazioni quali la Commissione Europea, EUROCAE, EASA e JARUS.

Partenariato

IDS

Capofila

Università del Salento

Partner

Aeroporti di Puglia

Partner

TopView

Partner

Università di Bologna

Partner

Exprivia

Partner

Notizie

Contatti

Mail: info@progetto-across.it

Telefono: +39 050 31241

Privacy e cookie: Questo sito utilizza cookies. Per continuare a utilizzare questo sito web, cliccare sul pulsante per accettare l'utilizzo dei cookies. Per ulteriori informazioni, anche su controllo dei cookies, leggere qui